Fandom

Area Cronica Wikia

Kaos One

268pagine in
questa wiki
Crea nuova pagina
Commenti0 Condividi

Marco Fiorito, a.k.a. Kaos One, Don Kaos, Ahmad, Dottor K o Kaos (Caserta, 11 giugno 1971), é un writer, beatmaker, b-boy e rapper italiano. É considerato uno dei precursori della cultura hip-hop italiana, avendo iniziato la sua attività già a metà degli anni '80. Kaos, oltre essere stato parte di gruppi e progetti storici come Radical Stuff, Melma & Merda e Neo Ex é, attualmente, membro dei Good Old Boys, insieme a Dj Craim e ai Colle der Fomento.

Biografia Modifica

Gli inizi con Fresh Prince Crew e Radical Stuff Modifica

Kaos One inizia la sua carriera come breaker e inizia a comporre testi intorno a metà degli anni '80. Tra il 1986 e il 1987 conosce Dj Gruff e TopCat, un MC statunitense, coi quali inizia ad organizzare alcune jam e insieme fondano la Fresh Press Crew, nella quale confluiscono anche Dj Skizo, Sean e Soul Boy. Successivamente all'entrata di Dre Love, la posse cambia il proprio nome in Radical Stuff. Kaos inizia a comporre testi in lingua inglese e nel 1992 esce il primo lavoro dei Radical Stuff, in collaborazione con il gruppo jazz Lo Greco Bros: "The Jazzy Rap Night - Live". Nell'album é presente anche la canzone Let's get dizzy, che tra l'altro è il primo singolo di Kaos One, uscito nel 1989 per l'etichetta Flying Records. L'album era stato preceduto da un altro singolo dei Radical Stuff, uscito nel 1990: il brano I guess you know. Nel 1993 viene pubblicato il singolo Summer Fever, seguito l'anno dopo da On thRun. Sempre nel 1993 Kaos rappa per la prima volta in italiano, nel pezzo Don Kaos estratto dall'album "La Rapadopa" di Dj Gruff. Nel 1994 esce il secondo e ultimo album dei Radical Stuff, "Hardaswallow", nel quale Kaos continua a scrivere testi e rappare in lingua inglese.

"Fastidio" Modifica

La seconda apparizione di una strofa di Kaos One in italiano si ha nel brano Ciao Ciao, in featuring coi Colle der Fomento e Piotta, presente nell'album di debutto del gruppo romano "Odio pieno" (1996). Nello stesso anno Kaos lavora al suo primo lavoro da solista, l'album "Fastidio", uscito per l'etichetta Zeros3ss, nel quale Kaos scrive testi completamente in italiano. L'album si mantiene su uno stile puramente hardcore e viene prodotto quasi interamente da Neffa, ad eccezione di due canzoni, prodotte da Dj Skizo e Deda. Nello stesso anno Kaos collabora in due pezzi nell'album di debutto di Neffa da solista: i due pezzi in questione sono I messaggeri della dopa pt.1 e I fieri bboyz.

Nel 1997 collabora con Dj Gruff nel pezzo Zero stress pt.1 del nuovo album del dj e rapper sardo "Zero Stress". Collabora inoltre con Chief & Soci all'interno del progetto "Il mondo che non c'é", con la traccia Adrenaline, alla quale partecipa, insieme a Sean, rappando nuovamente in lingua inglese; con Mixmen Connection, col pezzo Solo hip hop che si trasmette per contagio nel mixtape "Dopesoul Blend Vol.5 - Mixmen Connection: Italian Tapes Originators", oltre a partecipare alla colonna sonora del film Torino Boys con la canzone Quando vengo a prenderti.

Kaos one.JPG

L'anno successivo appare nell'album di Neffa, featuring Deda e Al Castellana "107 Elementi" nel pezzo Strategie dell'universo, in featuring con Dj Skizo, Dj Double S, Sean, Dj Stile e Dj Zak. Nello stesso anno viene pubblicato il 12" "Rmx 98", suo secondo lavoro da solista, che contiene sei tracce, tra le quali tre remix di tre brani tratti da "Fastidio", un remix della canzone Quando vengo a prenderti, tratta dalla colonna sonora "Torino Boys", e due strumentali.

Il progetto Melma & Merda e "L'attesa" Modifica

Durante il tour per il secondo album solista di Neffa, "107 Elementi", Kaos One, Deda e Sean decidono di cimentarsi in un nuovo progetto: Melma & Merda. I tre, in pochissimo tempo riescono a registrare e pubblicare il loro album, che sarà anche l'ultimo del progetto: "Merda & Melma". Sempre nel 1999 esce il secondo album in studio da solista di Kaos One: "L'attesa", pubblicato dalla Jackpot Records, etichetta di Neffa. Tra le tracce sono presenti il remix di Quando vengo a prenderti, già presente in "Rmx 98": Q.V.P.(Ninety Hate Rmx), e il remix di Cose Preziose, canzone con la quale Kaos partecipa al secondo disco del beatmaker Fritz da Cat, "Novecinquanta", uscito nel medesimo anno. "L'attesa" vede collaborazioni con Gopher D, Deda (al quale sono affidate anche molte produzioni) e Sean. Tra l'altro, Kaos, si cimenta come produttore partecipando all'album postumo di Joe Cassano "Dio Lodato", producendo i brani Dio lodato (per sta chance) Flow dopo flow (giocando col destino).

La parentesi Neo Ex Modifica

Nel 2000 Kaos partecipa ad un'altra colonna sonora: questa volta per il film Zora la Vampira, regia dei Manetti Bros., e, per questa occasione, pubblica il brano Sangue, prodotto da lui stesso. Nel 2002, insieme a Gopher D, col quale aveva già collaborato in precedenza, anche nell'album "L'attesa", dà vita al progetto Neo Ex. I due pubblicano l'album "L'anello mancante", al quale partecipano: Moddi, Turi, Dj Lugi, Soul Boy e Phase II, mentre le produzioni sono affidate a Gopher D, lo stesso Kaos e a Turi. Con quest'ultimo collabora nel brano La tempesta del secolo, tratta dall'album "L'amico degli amici", nel 2004.

"kARMA" e il temporaneo ritiro dalla scena Modifica

Nel 2007, a distanza di 5 anni dall'ultimo progetto ("L'anello mancante"), esce il suo terzo album da solista, " kARMA", pubblicato per l'etichetta Trix Shop Bologna. Il disco vede le collaborazioni di TuriColle der Fomento, Club Dogo e Moddi, mentre le produzioni sono affidate a Kaos One (che produce il brano Intro con lo pseudonimo Ahmad), Don Joe, Dj Shablo e Dj Argento. Sempre nel 2007 collabora con i Colle der Fomento nella canzone La fenice, tratta dal loro terzo album "Anima e ghiaccio". L'anno successivo esce un remix della canzone Pandemia contenuto nel mixtape del Truceklan "Ministero dell'Inferno", remix prodotto da Lou Chano. Dopo di ciò Kaos si allontana temporaneamente dalla scena, dedicandosi principalmente all'attività live e facendo presuporre che "kARMA" sarebbe stato il suo ultimo album.

Il ritorno con "Post Scripta" e "Coup de Grâce" Modifica

Kaos-one1.jpg

Dopo quattro anni in cui Kaos One non aveva pubblicato alcun album, nel 2011 esce il suo quinto album da solista: "Post Scripta", pubblicato dall'etichetta K-Age. Il disco é composto da sole 8 tracce, e vede le produzioni di Fid Mella e Dj Argento, col quale co-produce la traccia Quello che sei (oltre-con-fine). Dall'album sono estratti i videoclip dei brani Le 2 metà, brano del quale viene pubblicato un remix, ad opera di Dj Argento, in edizione limitata di 5 copie. Oltre al videoclip di Le 2 metà, viene publicato anche quello di Prison Break. Nel 2012 collabora all'album di Ensi "Era tutto un sogno" nella traccia Gran finale e all'album dei Brokenspeakers "Fino al collo", nella traccia Non lo so. Nel 2013 partecipa alla traccia Battiti, brano contenuto all'interno dell'album "Manifesto", insieme al gruppo romano Gente de Borgata.

A mezzanotte del 13 Novembre viene presentato dalla King Kong Posse al programma radiofonico 'Welcome 2 the Jungle' l'album di Kaos One "Coup de Grâce", composto da nove tracce e che vede le partecipazioni di Danno e dei Good Old Boys, seguito anche dal videoclip della titletrack dell'album.

Nel 2015 partecipa al documentario 'Numero Zero - Alle radici del rap italiano', con regia di Enrico Bisi, che si occupa di dare un quadro generale dell'origine e dei primi sviluppi del rap italiano, fino ai primi anni 2000.

Curiosità Modifica

  • Danno, cantante dei Colle der Fomento, in un'intervista a Moodmagazine del 2007, svela un aneddoto relativo ai tempi in cui Kaos era suo ospite per registrare la collaborazione che sarebbe stata poi in "Odio pieno". Nell'intervista Danno afferma che Kaos gli faceva ascoltare degli inediti su casettina, e fra questi vi era una canzone dal titolo Marco se n'é andato. La canzone parlava di Kaos che si era suicidato e parlava con se stesso, con la base prodotta da Neffa e il ritornello campionato dalla canzone di Laura Pausini La solitudine.

Dissing Modifica

Kaos One ha espresso il suo dissenso più volte nei confronti di alcuni rapper mainstream della scena italiana, in particolar modo contro gli Articolo 31. Nel suo primo album da solista, "Fastidio" , sono presenti ben tre dissing: Meglio che scendi, in featuring con Neffa, diretto ai SottotonoL'antidoto, diretto contro Jovanotti e Fino alla fine, avente come bersaglio gli Articolo 31.

L'anno seguente Kaos, nella canzone Quando vengo a prenderti, contenuta in "Torino Boys" dissa nuovamente gli Articolo 31, criticando ampiamente il tipo di rap mainstream che il duo portava avanti.

Nel 2007 Kaos rincara la dose contro J-Ax, ex cantante degli Articolo 31 già allora sciolti, criticando, in particolare, la sua scelta di aver cambiato genere musicale, passando dal rap a un pop-rap / rock-rap (o rap'n'roll citando lo stesso J-Ax), nella canzone Uno tratta dal suo album kARMA. In particolare con la frase "[...] qualcosa è poco chiaro come Nato per Rappare e adesso pseudo metallaro [...]", fa riferimento alla canzone Nato per rappare degli Articolo 31 del 1993, nella quale J-Ax, all'epoca, sosteneva di avere una dote innata per rappare e criticava chi cambiava il proprio genere musicale "per vendere più dischi", salvo poi aver fatto lui stesso il percorso inverso anni dopo, come sostenuto dallo stesso Kaos.

Discografia Modifica

Album in studio Modifica

Con Radical Stuff Modifica

Da solista Modifica

Con Melma & Merda Modifica

Con Neo Ex Modifica

Album live Modifica

Con Radical Stuff & Lo Greco Bros. Modifica

Remix album Modifica

Singoli Modifica

Con Radical Stuff Modifica

  • Let's get dizzy (1989)
  • I guess you know (1990)
  • Summer fever (1993)
  • On tha run (1994)
  • Let's get dizzy feat. Top Cat, Soul Boy (1999)

Da solista Modifica

Collaborazioni Modifica

Produzioni Modifica

  • Adrenaline feat. Sean (tratto da "Il mondo che non c'è" di Chief & Soci, 1997) (Insieme a Sean)
  • Viva Los Latinos Remix (tratto da "Una domanda alla risposta" di Fly Cat, 1997)
  • Dio lodato (per sta chance) (tratto da "Dio Lodato" di Joe Cassano, 1999)
  • Flow dopo flow (giocando col destino) (tratto da "Dio Lodato" di Joe Cassano, 1999)
  • Sangue (tratto da "Zora la vampira", 2000)
  • Al bar dei mostri (tratto da "Il mondo a portata di mano" di Banana Spliff, 2005)
  • Il mondo a portata di mano (tratto da "Il mondo a portata di mano" di Banana Spliff, 2005)
  • FFFF (tratto da "Il mondo a portata di mano" di Banana Spliff, 2005)
  • Viva Los Latinos (tratto da "Our Sign" di Fly Cat, 2006)
  • Dose di pace feat. Dargen D'Amico, Dj Lugi, Danti (tratto da "Sogni d'oro" di Rischio, 2010) (Insieme a Deda)
  • Avidità (tratto da "Spaghetti Nightmare" di Banana Spliff, 2011)
  • Inno nazionale personale (tratto da "Ipnosi Collettiva" di Mastino, 2011) (Insieme a Deda)
  • Quindici minuti (Intro) (tratto da "Ipnosi Collettiva" di Mastino, 2011) (Insieme a Deda)

Filmografia Modifica

  • Numero Zero - Alle radici del rap italiano (2015)

Videografia Modifica

  • Let's get dizzy (1989) (Con i Radical Stuff)
  • Summer fever (1993) (Con i Radical Stuff)
  • Le 2 metà (2011)
  • Prison break (2013)
  • Coup de Grâce (2015)

Sondaggio Modifica

Qual é il vostro lavoro preferito di Kaos?
 
0
 
0
 
0
 
1
 
5
 
0
 
0
 
0
 
0
 

Il sondaggio è stato creato da 22:37 il mag 13, 2016, e finora 6 persone hanno votato.

Collegamenti esterni Modifica

Voci correlate Modifica

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su Fandom

Wiki casuale